Itinerario 3 - Promuovere e sostenere la progettazione e realizzazione di una didattica per competenze

Da Piazza delle Competenze.

Tra le condizioni necessarie per realizzare una formazione efficace la presenza di un gruppo convinto e coeso e di un coordinamento efficace ed efficiente sono sicuramente irrinunciabili.
La strategia di sviluppo della didattica per persone competenti richiede:

  • un piano d’azione pluriennale da parte del dirigente scolastico;
  • la presenza di docenti facilitatori del cambiamento (tutor-accompagnatori);
  • consigli di classe disponibili al coinvolgimento diretto;
  • un metodo e dei sussidi che favoriscono un impegno ragionevole da parte dei docenti.


Per perseguire l’obiettivo del coinvolgimento del consiglio di classe, all’interno delle Azioni di sistema finanziate dalla Regione del Veneto, sono stati realizzati:

  • un Vademecum per figure di sistema nella scuola per persone competenti. Strumenti di lavoro e pacchetti formativi; il vademecum si rivolge a tali figure, con l’intenzione di orientare e sostenere il contributo che potranno dare al miglioramento della scuola, nella convinzione che solo una progettualità condivisa e una visione sistemica a garanzia della qualità potranno garantire i cambiamenti necessari all’istituzione in una società in vorticoso mutamento.
    Del Vademecum fanno parte
    • un’analisi sul tema Costruire il sistema scuola per le competenze, curata da Maria Renata Zanchin con l’obiettivo di mettere a fuoco alcune figure di sistema significative nella scuola per persone competenti, di introdurre gli strumenti e i percorsi formativi che si propongono per sostenerne la professionalità, di fornire una riflessione che apra, senza certamente esaurirlo, al grande tema della comunicazione e della mediazione, base di ogni progettualità;
    • un confronto tra il "Livret personnel de competences" ed il "Modello veneto di gestione delle competenze" curato da Dario Nicoli con l’obiettivo di fornire un ulteriore elemento di validazione al "Modello veneto di gestione delle competenze", in aggiunta alle validazioni realizzate nell’ambito del bando Fondo Sociale Europeo POR 2007-2013 "Azioni di sistema per la realizzazione di strumenti operativi a supporto dei processi di riconoscimento, validazione e certificazione delle competenze"; tale ulteriore validazione si realizza mediante un confronto comparativo con un modello nazionale scelto come riferimento, quello della Francia;
    • un glossario e una bibliositografia
  • i materiali della specifica formazione realizzata nei confronti di Docenti esperti con l’obiettivo di ampliare l’azione di consulenza ai consigli di classe. L’obiettivo generale era quello di rendere progressivamente disponibili risorse esperte a livello regionale in modo da ampliare il numero dei consigli di classe a cui fosse possibile assicurare un adeguato supporto anche in vista dell’attuazione della Riforma.
    L’attività di formazione formatori, condotta da Dario Nicoli e da Maria Renata Zanchin, si è posta l’obiettivo di mettere a punto le modalità di realizzazione della consulenza da parte del gruppo di Docenti esperti e di monitorarne la realizzazione.
  • la documentazione delle consulenze realizzate nei confronti dei consigli di classe per la progettazione di percorsi formativi di Alternanza Scuola Lavoro e Alternanza Scuola Lavoro in Impresa Formativa Simulata entro il quadro metodologico della formazione efficace; si trattava di promuovere un’esperienza di didattica innovativa capace di innescare il pieno coinvolgimento del consiglio di classe nelle diverse fasi del lavoro, la corresponsabilità dei partner aziendali nella progettazione e realizzazione degli interventi e di mirare alla definizione di mete comuni, di un piano di lavoro condiviso e compartecipato e alla realizzazione di una valutazione finale condivisa con tutti gli attori in gioco. I report elaborati dai consulenti sono corredati dalla documentazione utilizzata e/o prodotta ex novo dai consigli di classe nel corso dell’esperienza:
  • risultano assolutamente efficaci ed utili, infine, per l’approfondimento degli aspetti comunicativo-relazionali i materiali del Progetto comunic/Azione (Consulta / Scarica).