Itinerario 2 - Progettare/realizzare percorsi di Alternanza Scuola Lavoro

Da Piazza delle Competenze.

Il lavoro realizzato in tema di Alternanza Scuola Lavoro dalle scuole del Veneto si è ampliato progressivamente nella crescente consapevolezza che l’Alternanza non costituisce un’eccezione alla normale attività didattica e che non può essere delegata a specialisti perché in tal modo essa finirebbe per essere relegata in un ambito neutro, estranea rispetto alle vicende didattiche ordinarie.
Al contrario, il suo valore risiede nella capacità di dimostrare l’efficacia di un percorso formativo che prevede una varietà di modalità di apprendimento – formali, non formali ed informali – e che include nel percorso di studio esperienze significative e attive mirate alla mobilitazione delle risorse degli studenti a fronte di compiti reali che conducono a risultati di valore, riconosciuti e validati da esperti e testimoni del territorio.
L’organico collegamento tra istituzioni scolastiche, mondo del lavoro, società civile passa attraverso una ristrutturazione complessiva del modo di fare scuola:

  • solo una progettazione degli apprendimenti per competenze può effettivamente realizzare quel curricolo organico in cui le esperienze non devono faticosamente fare i conti con il tempo sottratto alle discipline;
  • solo in tale direzione possono trovare una soluzione teorica e operativa le questioni dell’equivalenza formativa, della valutazione e della certificazione delle competenze.

Le pubblicazioni curate dall’USR per il Veneto documentano il progressivo sviluppo di tale percorso:

In parallelo si è consolidata l’organizzazione dei percorsi di formazione realizzati all’interno delle Azioni di sistema finanziate dalla Regione del Veneto, percorsi che si sono articolati in:

  • laboratori territoriali di progettazione per competenze che hanno rappresentano un contributo al processo di ricerca sull’innovazione della didattica richiesta dalla riforma; le premesse poste in tali attività sono poi confluite nell’enorme lavoro di messa a punto, sistematizzazione realizzato all’interno delle "Azioni di sistema per la realizzazione di strumenti operativi a supporto dei processi di riconoscimento, validazione e certificazione delle competenze" di cui al bando Fondo Sociale Europeo POR 2007-2013 – emanato dalla Regione del Veneto con DGR n. 1758 del giugno 2009.
  • la formazione, a carattere regionale, prevista per i Tutor impegnati in progetti di Alternanza Scuola Lavoro in Impresa Formativa Simulata ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare e formare i docenti a una didattica per competenze. In particolare, il tema è stato affrontato nei gruppi di lavoro a cui hanno partecipato i tutor esperti
  • la rilettura della Terza Area degli Istituti Professionali, attraverso l'analisi delle compatibilità tra Alternanza Scuola Lavoro e Terza Area, che ha portato nel corso di tre anni scolastici alla concreta elaborazione di moduli di Terza Area come Unità di Apprendimento, di Rubriche di Competenze e di esempi di Certificazione delle competenze acquisite (vedi Alternanza Scuola Lavoro in Terza Area)
  • la consulenza ai consigli di classe che, iniziata nell’a.s. 2008-2009 e ampliatasi nell’anno successivo, per la progettazione di percorsi formativi di Alternanza Scuola Lavoro e Alternanza Scuola Lavoro in Impresa Formativa Simulata ha avuto lo scopo di realizzare tale attività entro il quadro metodologico della formazione efficace, in modo da diventare un’esperienza di didattica innovativa capace di innescare il pieno coinvolgimento dei consigli di classe nelle diverse fasi del lavoro e la corresponsabilità dei partner aziendali nella progettazione e realizzazione degli interventi (vedi Consulenze ai CdC)
  • materiale utile infine, per l’approfondimento degli aspetti comunicativo-relazionali è offerto dal Progetto comunic/Azione (Consulta / Scarica)