Formare persone e cittadini autonomi responsabili resilienti

Da Piazza delle Competenze.
COMPETENZE CHIAVE EUROPEE E LIFE SKILLS:
UNA PROPOSTA DI INTEGRAZIONE IN UN CURRICOLO PER LA FORMAZIONE DELLA PERSONA E DEL CITTADINO AUTONOMI, RESPONSABILI, RESILIENTI


In questa sezione viene illustrato un progetto realizzato nell’a.s. 2011/12 e nato dalla collaborazione tra l’USR del Veneto, la Regione del Veneto, l’ULS 9 di Treviso.

Nell’ambito del progetto nazionale “Guadagnare salute”, è stata realizzata la formazione congiunta di operatori delle aziende sanitarie delle ULS del Veneto e di insegnanti appartenenti ad un Istituto del primo ciclo delle stesse ULS.

Sono stati coinvolti circa 60 operatori di 16 ULSS della Regione, collocate in sei provincie: Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Vicenza e oltre 70 insegnanti di 18 istituti scolastici del primo ciclo appartenenti al territorio di ciascuna ULSS.

La finalità dell’iniziativa era la diffusione della didattica per competenze, riferita in particolare alle competenze chiave europee, per la costruzione di curricoli e di pratiche didattiche capaci di fornire agli alunni non solo conoscenze e abilità, ma anche e soprattutto competenze in grado di consentire loro di agire nella realtà in modo autonomo e responsabile e di sviluppare la resilienza.

Il comune interesse di aziende sanitarie e scuola era quello di reperire strumenti per realizzare la prevenzione precoce di malattie e disagio attraverso l’educazione ordinaria dei giovani cittadini, in modo da sviluppare in essi fin dai primi anni atteggiamenti e comportamenti di autoconsapevolezza, pensiero critico, responsabilità, capacità di relazione, di fare fronte alle crisi. Sì è visto che questo è possibile integrando nel concetto di competenze chiave le life skills così come enunciate nel 1993 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. In effetti, le dimensioni collegate alle life skills sono comuni a quelle delle competenze chiave; le une e le altre condividono la finalità generale della formazione della persona e del cittadino capace di azione incisiva sulla realtà e di equilibrate relazione con sè e con gli altri.

Solo attraverso un curricolo per competenze che persegua nel quotidiano e nell’ordinario, con appropriate strategie, le finalità sopra descritte, è però possibile garantire a tutti i giovani cittadini uguali opportunità di costruzione della propria identità personale, culturale e sociale.

Nel corso del progetto, dopo la formazione seminariale in presenza, in ciascuna ULSS il gruppo di lavoro congiunto insegnanti-operatori sanitari ha progettato una unità di apprendimento (U. di A.) di competenze avente come argomento temi di salute e benessere. Le 31 U. di A. progettate sono state realizzate nelle scuole nel corso del secondo quadrimestre dell’anno scolastico 2011/12.

Nella sezione dedicata sono presenti i seguenti materiali:

  1. La Presentazione del progetto: Guadagnare salute: competenze chiave e life skills nella scuola del primo ciclo, di Franca Re, coordinatrice didattica e scientifica del progetto
  2. La presentazione fornita ai corsisti durante la giornata seminariale
  3. I modelli di curricoli per competenze di scuola dell’infanzia e del primo ciclo forniti come riferimento comune ai corsisti
  4. Le Unità di Apprendimento prodotte, suddivise per argomento principale
  5. Le schede di sintesi di valutazione finale compilate dagli insegnanti che hanno realizzato le U. di A.
  6. Altro materiale utile